P S I C O A R M O N I C A M E N T E

promuove l'armonia psicoemotiva e relazionale nella Persona, nel gruppo e animali d'affezione

   Mag 16

L’esperienza, la coscienza, la percezione e il Sè.

l'esperienza, la coscienza, la percezione ed il Sè.

 

 

L’esperienza è l’insieme di tutto ciò che succede in ogni momento, dentro e fuori l’organismo di un individuo ed è  potenzialmente disponibile alla sua coscienza per essere appreso.

La coscienza è la rappresentazione-simbolizzazione di una parte dell’esperienza vissuta, con diversi gradi d’intensità. Si avranno così esperienze interamente simbolizzate e che diventeranno pienamente consce. Altre esperienze saranno potenzialmente simbolizzabili per via del loro significato sentito minaccioso per l’integrazione del Sé e subiranno una temporanea rimozione, restando così semiconsce o inconsce. Altre ancora non saranno simbolizzabili a causa della loro scarsa rilevanza o intensità e non riusciranno a raggiungere la soglia della coscienza.

L'esperienza, la coscienza, la percezione ed il Sè.

La percezione è il significato che la persona dà a tutto ciò che avviene dentro e/o fuori di sé, ed essendo essa soggettiva, crea un vissuto del tutto personale della realtà.

La personalità dell’individuo si strutturerà mediante una continua interazione fra  simbolizzazione/consapevolezza, percezione/coscienza. La persona ben funzionante avrà un’integrazione adeguata fra entrambe queste istanze, sebbene non potrà mai essere completa. Questo perché la Persona è sottoposta continuamente al susseguirsi di stimoli ed anche alla necessità che siano soddisfatti i bisogni in modo che possa riconoscere e sviluppare pienamente le sue capacità nel Sé reale.

L'esperienza, la coscienza, la percezione ed il Sè.La coscienza di Sé si forma mediante un progressivo intervallarsi tra il sistema di riferimento esterno (external frame of reference) e le sensazioni viscerali del sistema di riferimento interno (internal frame of reference): entrambi componenti essenziali nella comprensione dell’esperienza.

Quindi, nell’orientamento rogersiano il concetto del Sé (Self) è il campo fenomenico/percettivo dell’individuo ed è il criterio in cui il mondo gli appare con i significati legati alle emozioni che si provano durante le esperienze. Le figure genitoriali e di riferimento, l’appartenenza di classe, il genere, il contesto sociale, determinano rigidamente l’identità di ciascuno di noi. Inoltre, tra il Sè percepito e il Sé ideale si contrappongono costrutti, ideali, valori, giudizi, spesso fuorvianti relativi ai propri comportamenti e quindi alla personalità. Questi possono limitare forzatamente il Sé reale nella sua positiva attualizzazione e provocare una distorsione alla rappresentazione dell’esperienza. In tal modo, la Persona proverà un senso di incongruenza, un distacco interiore, disagio o insoddisfazione con conseguenti processi psichici di difesa.

In questo quadro epistemologico “l’ascolto”, durante la terapia individuale, si pone come attenzione costante e rigorosa al mondo fenomenico della Persona. La reciproca adozione del campo percettivo che gli interlocutori fanno l’uno dell’altro, è la base per una genuina comprensione, fino a raggiungere la resilienza che è la capacità di  fronteggiare positivamente eventi estremamente traumatici, attraverso una riorganizzazione e ricostruzione della propria vita. Talvolta raggiungendo mète al di là di qualsiasi previsione “nonostante tutto quello che è accaduto”, mantenendo integre la propria sensibilità ed umanità.

L'esperienza, la coscienza, la percezione ed il Sè.L’epistemologia rogersiana confidando nella tendenza attualizzante  (actualizing tendency) quale potenziale implicito di ogni organismo vivente, ha fiducia soprattutto nel naturale processo per uno sviluppo idoneo alla crescita della Persona. Questo processo nell’uomo insieme a tutto il corollario delle percezioni, sentimenti, concetto di sé, autostima e criterio personale di valutazione, saranno fondamentali per il modo di essere o di non essere nella continua relazione con se stesso e con gli altri durante la sua esistenza. Quest’impegno ad entrare nel Sé reale, il Sé percepito e il Sé ideale, permette di capire le dinamiche della personalità e facilitare lo sviluppo umano, insieme a quel calore, gradimento, fiducia e considerazione che fin dalla prima infanzia è ciò che il bambino desidera da parte dei genitori. Le figure significative assicurano così una minor vulnerabilità all’incongruenza del Sé quando riducono al minimo la tendenza alla distorsione e alla negazione delle esperienze vissute. 

L'esperienza, la coscienza, la percezione ed il Sè.

Così avviene anche in ambito psicoterapeutico rogersiano per quelle capacità di empatia e considerazione positiva incondizionata quale bisogno primario di essere amati, accolti, riconosciuti in un’immagine del Sé ideale. L’incontro, il dialogo e la coesistenza empatica possono dare la fiducia necessaria per esplorare quel mondo interiore per il raggiungimento di una migliore comprensione, dal momento che in ognuno c’è un immenso desiderio di essere  compreso, considerato ed amato semplicemente per come si E’.

 

 

(by Admin)       

 

Riferimenti bibliografici

Rogers, C.R. (1942) Counseling and psychotherapy, Houghton Mifflin Company, Boston MA, trad. it. Psicoterapia di consultazione, ed. Astrolabio, Roma, 1971.

 Rogers, C.R. (1951) Client Centred Therapy, Houghton Mifflin Company, Boston MA, trad. it. Terapia centrata sul cliente, ed. La Meridiana, Bari, 2007.

 Rogers, C.R. (1961) On becoming a person: A Therapist’s View of psychotherapy Houghton Mifflin Company, Boston MA, trad. it. La terapia centrata sul cliente, ed. Martinelli, Firenze, 1970.

You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 feed. You can leave a response, or trackback from your own site.

51 Comments

  1. Heather ha detto:

    Thank you for any other informative blog. Where else could I am getting tthat kind of information wrritten in such an
    ideal approach? I’ve a venture that I am simply now working on,
    and I have been on the look out for such info.

  2. Pulkrbek ha detto:

    I’m not really specified the spot you are taking your information, however wonderful issue. I has to spend time learning much more or maybe training much more. Many thanks for excellent data I became trying to find these details in my vision.

  3. Lohant ha detto:

    naturally such as your web-site nevertheless, you need to take some of the transliteration on many of the articles you write. Quite a few will be filled by using spelling difficulties and that i in locating the item pretty troublesome to tell reality however I am going to certainly keep coming back again.

  4. Anonimo ha detto:

    I’m wondering how I might be notified when a new post has been made. I have subscribed to your RSS feed which must do the trick! Have a nice day

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

620 visitatori online
459 ospiti, 161 bots, 0 membri
Numero max di visitatori odierni: 622 alle 15:32 pm UTC
Mese in corso: 674 alle 23-10-2021 10:42 am UTC
Anno in corso: 674 alle 23-10-2021 10:42 am UTC
Complessivo: 1333 alle 18-01-2014 03:34 am UTC
Website is Protected by WordPress Protection from eDarpan.com.